Gare ciclistiche in pieno agosto

Domenica  17 agosto 2014.
In Valle di Fassa finalmente splende il sole e i turisti che hanno scelto la nostra Valle come meta turistica per le proprie vacanze ne approfittano per recarsi in quota per godere del paesaggio che il nostro territorio offre.
Tutti in macchina dunque per raggiungere il Passo Carezza, Sella, Pordoi, il tempo normalmente stimato è di una mezz’oretta, tollerando alla buon’ora anche il normale traffico dovuto al periodo di alta stagione.
Sicuramente però non si accetta  il fatto di trovarsi bloccati su una statale a causa di una corsa ciclistica, di cui, a causa della tempistica dell’ordinanza da parte del Commissariato del Governo, nessuno o pochi erano a conoscenza.

Continua a leggere

Stato di calamità per il Passo Fedaia ed esenzione pagamento IUC nel mese di giugno per gli operatori economici.

Canazei, 30 aprile 2014

Ill.mo Prof. Cesare Bernard (Presidente del Consei General)

E.p.c.

Ill.ma Prof.ssa Cristina Donei (Procuradora del Comun General de Fascia)

MOZIONE

Oggetto: Stato di calamità per il Passo Fedaia ed esenzione pagamento IUC nel mese di giugno per gli operatori economici.

                 Premesso che, la mancanza di sicurezza lungo la rete viaria del Passo Fedaia è ormai da anni al centro di dibattiti e polemiche da parte degli abitanti della Valle di Fassa, ai quali purtroppo, sino ad ora, non pare essere scaturito nessun interessamento, sfociato poi in soluzioni concrete, da parte dell’esecutivo provinciale e dell’Assessorato competente. Continua a leggere

Quali risposte e quale il futuro per il progetto della Società di Mobilità Alternativa Soraga-Moena-Costalunga?

Canazei, giovedì 13 febbraio 2014

Ill.mo Prof. Cesare Bernard (Presidente del Consei General)

E.p.c.

Ill.ma Prof.ssa Cristina Donei (Procuradora del Comun General de Fascia)

 Interpellanza

 Oggetto: Quali risposte e quale il futuro per il progetto della Società di Mobilità Alternativa Soraga-Moena-Costalunga?

Premessa

  • Visto il parere positivo espresso tramite votazione palese dal Consei General de Fascia, del punto numero 3 all’Ordine del giorno addì 30 gennaio 2014, concernente il “parere sulla proposta del ‘Piano stralcio della mobilità della Valle di Fassa’”, deliberazione 3/2014. Continua a leggere

Dalle promesse ai fatti (o meglio, misfatti). Questa la politica che ci attende per il prossimo quinquennio?

E’ durata poco l’euforia post-elettorale dei vincitori in Valle di Fassa. Tante erano state le promesse fatte dalla stessa UAL e per bocca dell’allora candidato Presidente Rossi per il futuro sviluppo della Valle fassana.20130613211525

Euforia smorzata dal ritorno alla reale quotidianità, quella quotidianità di contrazione economica che, seppur in modi e maniere diverse, ha toccato anche l’Autonomo Trentino e la disponibilità di risorse finanziarie della nostra Provincia.

Quindi, cronologicamente troviamo pochi giorni fa su un quotidiano locale la “lista” di grandi opere che, a causa proprio della mancanza di “danari” pubblici,  rischierebbero di non vedere mai l’inizio dei lavori. Tra queste spicca anche la tanto sospirata circonvallazione tra i paesi di Campitello e Canazei. Un’opera nell’idea degli amministratori locali da decenni e che a quanto pare dopo tante promesse e proclami trova recidivamente uno “stop”.

Continua a leggere

Strada del Fedaia: strategica per la Marmolada

Si propone nelle seguenti righe il resoconto dell’ufficio stampa del Consiglio Provinciale di Trento, riguardo la discussione della petizione n.20 inerente la S.P. 641 del Passo Fedaia, in 3^ Commissione permanente di questa mattina

resti del ponte sulla sp 641Per quanto riguarda la strada del Fedaia la Commissione ha sentito i rappresentanti dell’Associazione Fassa che hanno raccolto firme per chiedere interventi risolutivi per rendere sicura contro le valanghe e quindi sempre agibile la strada che collega Fassa con il Veneto. Un’arteria è stato ricordato dalla presidente dell’associazione Elena Testor indispensabile per l’economia della val di Fassa che sta risentendo della crisi.     Continua a leggere