Replica doverosa al Segretario della UAL

In seguito al contributo del Segretario politico della UAL Manuel Farina, pubblicato nella sezione ”lettere” del quotidiano l’Adige in data 11 novembre c.a. ci siamo sentiti in dovere, visto che presi in causa, di rispondere, brevemente per chiarire alcuni aspetti.

Buona lettura!

Il Premio Nobel per la Letteratura Hermann Hesse diceva: “Chi possiede coraggio e carattere, è sempre molto inquietante per chi gli sta vicino” e crediamo che, dopo l’intervento del segretario politico della UAL Manuel Farina, questo aforisma trovi conferma. Continua a leggere

Stato di calamità per il Passo Fedaia ed esenzione pagamento IUC nel mese di giugno per gli operatori economici.

Canazei, 30 aprile 2014

Ill.mo Prof. Cesare Bernard (Presidente del Consei General)

E.p.c.

Ill.ma Prof.ssa Cristina Donei (Procuradora del Comun General de Fascia)

MOZIONE

Oggetto: Stato di calamità per il Passo Fedaia ed esenzione pagamento IUC nel mese di giugno per gli operatori economici.

                 Premesso che, la mancanza di sicurezza lungo la rete viaria del Passo Fedaia è ormai da anni al centro di dibattiti e polemiche da parte degli abitanti della Valle di Fassa, ai quali purtroppo, sino ad ora, non pare essere scaturito nessun interessamento, sfociato poi in soluzioni concrete, da parte dell’esecutivo provinciale e dell’Assessorato competente. Continua a leggere

Rettifica su articolo del Trentino

“In seguito all’articolo pubblicato dal quotidiano Trentino di oggi, sulle cronache di Fiemme e Fassa dove si scrive che il candidato della lista FASSA Riccardo Franceschetti ha dichiarato che il futuro impianto della Marmolada non potrà arrivare in vetta riteniamo di dover sottolineare quanto questo non sia né stato detto né corrisponsente a quanto nel nostro programma elettorale. A riguardo infatti, come abbiamo sempre detto, sosteniamo appieno le istanze del Territorio e quindi il progetto del Comune di Canazei concordato a suo tempo con le categorie socio-economiche presenti sulla Regina delle Dolomiti.”

Riccardo Franceschetti Candidato nella lista Fassa

Luca Guglielmi Segretario politico Associazione Fassa

Ass. FASSA: in Regione Veneto per la “questione Marmolada”.

 

130711venezia

Questa mattina, una delegazione dell’Associazione Fassa, composta dalla Presidente ElenaTestor, dal Vicepresidente Francesco Pitscheider e dal Segretario politico Luca Guglielmi, accompagnata dal Consigliere Provinciale Claudio Civettini ha partecipato ad un incontro promosso dalla Regione Veneto, alla presenza dell’Assessore Marino Finozzi, dell’ufficio avvocatura e della dirigenza regionale veneta, del sindaco e dei rappresentanti della giunta comunale di Rocca Pietore, nonché dell’impiantista veneto Vascellari e del proprio legale; in merito alla “questione Marmolada” e sul mancato adempimento, da parte della Provincia Autonoma di Trento, del Protocollo d’intesa del 13 maggio 2002. I rappresentanti politici e dirigenziali veneti hanno dimostrato la loro delusione per il comportamento della Provincia Autonoma di Trento. L’Associazione Fassa ha disincentivato i rappresentanti veneti dall’intraprendere azioni che potrebbero rimettere in discussione l’annosa questione dei confini sulla Marmolada, anche se unico strumento di trattativa nelle loro mani. Necessaria ed imprescindibile, ha ricordato la delegazione fassana, è la messa in sicurezza del valico del passo Fedaia, primo step per rendere possibile uno sviluppo, che deve necessariamente venire redatto a quattro mani (trentine e venete) anche del “massiccio Patrimonio dell’umanità”! L’Associazione Fassa su richiesta dell’Assessore regionale veneto Finozzi, che con essa si è complimentato per le azioni portate avanti fino ad ora (vedi petizione popolare), si è messa a disposizione per eventuali chiarimenti territoriali a riguardo. Al termine dell’incontro formale, la dirigenza dell’associazione si è intrattenuta con i dirigenti della regione e degli assessori di Rocca Pietore per valutare altre e nuove iniziative a riguardo.

Segreteria Associazione FASSA

Strada del Fedaia: strategica per la Marmolada

Si propone nelle seguenti righe il resoconto dell’ufficio stampa del Consiglio Provinciale di Trento, riguardo la discussione della petizione n.20 inerente la S.P. 641 del Passo Fedaia, in 3^ Commissione permanente di questa mattina

resti del ponte sulla sp 641Per quanto riguarda la strada del Fedaia la Commissione ha sentito i rappresentanti dell’Associazione Fassa che hanno raccolto firme per chiedere interventi risolutivi per rendere sicura contro le valanghe e quindi sempre agibile la strada che collega Fassa con il Veneto. Un’arteria è stato ricordato dalla presidente dell’associazione Elena Testor indispensabile per l’economia della val di Fassa che sta risentendo della crisi.     Continua a leggere