Come si vota il 27 ottobre

Elezioni provinciali Trentino 2013: ecco come si vota

COME SI VOTA – C’è una sola scheda che una volta votato deve essere piegata all’interno della cabina. La scheda riporta il cognome e il nome di tutti i candidati Presidente e i simboli delle relative liste collegate, cioè delle liste che formano la coalizione a sostegno di ciascun candidato Presidente. A fianco di ogni simbolo si trova uno spazio per il voto di preferenza (al massimo tre) per l’elezione dei consiglieri.

Continua a leggere

Elezioni provinciali 2013: FASSA c’è!

elezioniL’Associazione Fassa si presenta all’appuntamento elettorale provinciale del 27 ottobre con un progetto rinnovato che mette al centro la nostra Valle, i nostri compaesani, con progetti ambiziosi ma, soprattutto, come da sempre, con la volontà di essere espressione anche delle più piccole istanze del nostro Territorio.
La lista dei candidati riportata di seguito è chiara conferma di quanto sopra, a partire dalla presenza di Alessandra Cloch, candidata presidente della provincia, fuori da ogni appartamento politico “trentocentrico”, per dare voce a voi: Valle di Fassa.
E ancora la volontà di non avere un capolista per dare ad ognuno “la libertà di poter scegliere il cambiamento”!

Interrogazione presso il Ministro della Difesa

carrambsaEcco l’interrogazione, stimolata dall’Associazione FASSA e dai locali operatori turistici (dopo un’assemblea pubblica), del senatore trentino  Sergio Divina presso il Ministro della Difesa, a proposito del miglioramento della sicurezza in Val di Fassa e Fiemme.

Premesso che:

– la Valle di Fassa è la valle del Trentino a più alta vocazione
– nessun fenomeno criminoso importante si era mai verificato prima di questa estate, durante la quale negli ultimi giorni di agosto ed il primo di settembre si sono registrati ben 14 episodi di furti in strutture turistiche ed altri sono stati sventati casualmente;turistica e con il maggior apporto fiscale al PIL provinciale in rapporto alla sua demografia;

Continua a leggere

Novità in Val di Fassa: Skibus a pagamento

Nell’ambito del problema della viabilità e trasporto pubblico in Val di Fassa, si colloca la attuale discussione sulla novità del prossimo inverno: lo skibus a pagamento.
E’ noto che da anni, in questa valle, il trasporto degli sciatori è gratuito ed è un servizio fornito dalla società provinciale Trentino Trasporti.
Mesi fa, in un piovoso giorno primaverile, il Consiglio di Amministrazione dell’APT, evidentemente svegliatosi piuttosto male, ha deciso, dopo anni di battibecchi ed indecisioni, di andare al sodo e rendere il detto servizio a pagamento.

Continua a leggere